Lattiero caseario
A seguito dell’incontro svoltosi a Stresa fra tutti i maggiori esperti europei del settore lattiero-caseario, il 1° giugno 1951 si stipula una convenzione a tutela delle maggiori e tipiche produzioni casearie europee. Il Parlamento Italiano di conseguenza approva il 10 aprile 1954, la legge n° 125 sulla tutela delle denominazioni di origine e tipiche dei principali formaggi italiani. L’anno dopo, e precisamente il 30 ottobre 1955, le denominazioni di origine Parmigiano-Reggiano, Grana-Padano, Gorgonzola, Pecorino Romano, Fontina e Pecorino Siciliano sono ufficialmente riconosciute con il D.P.R. 1269. Soltanto il 1° marzo 1975 ha inizio la marchiatura del formaggio fresco e l’apposizione del contrassegno visivo “g” sull’alluminio che avvolge il gorgonzola all’atto della sua commercializzazione. Il tutto viene sancito con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il15/5/75. Nel frattempo gli aderenti al Consorzio da 35 sono passati a più di cento (107 nel 1976).

Attività svolte da STA:

S.T.A. srl ha realizzato l'impianto di trattamento acque reflue derivanti dall'attività di produzione formaggi. L'impianto è stato progettato e realizzato con tecnologia SBR e comparto di flottazione .

STA svolge servizi di manutenzione.