Filtrare significa rimuovere dall’acqua la torbidità, dalla più grossolana alla colloidale, adsorbirne colori, sapori e odori sgradevoli, nonché pericolosi microinquinanti organici ed inorganici, eliminare il Ferro, il Manganese, l'Arsenico ed altri metalli pesanti, neutralizzarne l’acidità.
Questi risultati si realizzano con un adeguato sistema di filtrazione, in alcuni casi coadiuvato da processi di preossidazione e condizionamento chimico. Con la filtrazione biologica si può eliminare l’ammoniaca per nitrificazione.

I sistemi di filtrazione proposti, consentono costanza nella qualità, grande flessibilità, grazie alla modularità della concezione, notevoli risparmi nei costi di acquisto e di conduzione.
Questi sistemi adottano, per i diversi trattamenti, minerali specifici o letti multistrato realizzati con particolari minerali di granulometria e peso specifico selezionati, che garantiscono prestazioni di altissimo livello in termini di qualità e ciclo.
La gamma dei sistemi di filtrazione è al servizio di acquedotti con le più svariate portate – dai pochi metri cubi/ora dell’acquedotto di una comunità isolata, alle migliaia di metri cubi/ora della grande città – ed è in grado di affrontare acque con le caratteristiche più svariate: torbidità, sostanze organiche, presenza di Ferro, Manganese, Ammoniaca ed acidità.

Principali Applicazioni

  • Municipalità e Società di Gestione del Servizio Idrico Integrato;
  • Villaggi turistici;
  • Centri residenziali e singoli utenti;
  • Industrie agroalimentari;
  • Industria tessile, elettronica, chimica, ecc…;
  • Allevamenti avicoli e zootecnici.